Ceccardi

Disabilità, Ceccardi e Galli (Lega): “Giani cancella il contributo regionale a migliaia di famiglie con a carico minori con problemi di handicap. E molte centinaia aspettano ancora il contributo 2023”

Disabilità, Ceccardi e Galli (Lega): “Giani cancella il contributo regionale a migliaia di famiglie con a carico minori con problemi di handicap. E molte centinaia aspettano ancora il contributo 2023” 1200 1500 redazione web


Disabilità, Ceccardi e Galli (Lega): “Giani cancella il contributo regionale a migliaia di famiglie con a carico minori con problemi di handicap. E molte centinaia aspettano ancora il contributo 2023”

FIRENZE, 28 dic – “Ci sono centinaia di famiglie toscane con a carico minori con problemi di handicap, che nel 2023 dovevano ricevere il contributo regionale da 700 euro annui e invece non hanno visto neppure un euro, nonostante ne avessero fatto richiesta e ne avessero dunque pienamente diritto. Queste stesse famiglie, insieme a migliaia di altre famiglie toscane, non riceveranno nulla neppure nel 2024, perché nell’ultima legge di bilancio targata ‘Giani mani di forbice’, quella che aumenta le tasse e taglia i servizi sanitari, non è stato previsto nessun rifinanziamento di questa misura”. E’ quanto denunciano l’europarlamentare leghista Susanna Ceccardi e il consigliere regionale della Lega Giovanni Galli.
“Il contributo a famiglie con a carico minori con problemi di handicap era stato finanziato nel 2021 sul 2022 con 1.850.000 euro, soldi che si sono però rivelati insufficienti a coprire tutte le richieste. In quel caso – spiegano Ceccardi e Galli – la Regione è intervenuta aumentando lo stanziamento. Il problema però si è ripresentato l’anno successivo, cioè nel 2022, quando sono stati stanziati 2 milioni per i contributi sul 2023, dai quali sono rimaste escluse centinaia di famiglie che ne avevano diritto e che ora sono pronte a fare ricorso. Per il 2024, infine, la misura non è stata rifinanziata e quindi nessuna famiglia riceverà più niente”.
 “E’ vergognoso che il Pd faccia ‘misure spot’ di questo tipo, creando diritti da sventolare in funzione elettorale, a cui poi non corrisponde la necessaria copertura di spesa per realizzarle concretamente – commentano Ceccardi e Galli -. Anche perché i soldi ci sarebbero: peccato che Giani li abbia spesi e li spenda per i soliti provvedimenti a pioggia a favore degli ‘amici degli amici’, come dimostrano gli oltre 120 milioni di euro messi a bilancio negli ultimi tre anni per finanziare stradine comunali, teatrini, ripristino loculi, campetti sportivi, riqualificazioni di uffici comunali”.
“Non è accettabile che Giani usi i soldi dei cittadini toscani come se fossero suoi, che si sprechino tutte queste risorse e poi non si riesca ad aiutare famiglie che ne hanno davvero bisogno. Serve una legge-quadro regionale che garantisca questo contributo in modo strutturato, allargandolo anche alle famiglie che hanno a carico figli maggiorenni con handicap. E servirebbe soprattutto maggior rispetto verso quelle famiglie che hanno già dei problemi e sono state gravemente illuse e prese in giro” concludono gli esponenti leghisti.

Ue, Ceccardi (Lega): “Censure e bavagli non fermeranno il cambiamento”

Ue, Ceccardi (Lega): “Censure e bavagli non fermeranno il cambiamento” 690 415 redazione web


Ue, Ceccardi (Lega): “Censure e bavagli non fermeranno il cambiamento”

Il Digital services act, che guarda caso è entrato in vigore a pochi mesi dalle elezioni europee, è uno strumento censorio che, con la scusa di regolamentare, in realtà mette il bavaglio a chi non si allinea al politicamente corretto e alla dittatura delle minoranze, all’ideologia del pensiero unico imposta dalla sinistra che governa l’Ue nel nome delle elite, dei banchieri travestiti da filantropi e dei loro cerchi magici. E l’apertura della procedura d’infrazione della Commissione europea contro X di Elon Musk ne è la riprova. La Lega è stato l’unico partito italiano a votare contro il Dsa al Parlamento Europeo perché sostiene davvero la libertà di pensiero e di espressione dei cittadini. E siamo certi che i cittadini se ne ricorderanno, quando tra pochi mesi andranno a votare per il rinnovo del Parlamento europeo. Censure e bavagli non fermeranno il cambiamento chiesto a gran voce dai popoli europei”.

Mes, Ceccardi (Lega): “Noi coerenti fino in fondo, scongiurato perdita di sovranità”

Mes, Ceccardi (Lega): “Noi coerenti fino in fondo, scongiurato perdita di sovranità” 1440 1800 redazione web


Mes, Ceccardi (Lega): “Noi coerenti fino in fondo, scongiurato perdita di sovranità”

“La Lega è sempre stata chiara: no al Mes. Oggi la nostra linea, che è la linea del buon senso, ha prevalso. Abbiamo dimostrato fino in fondo, ancora una volta, la nostra coerenza. E l’obiettivo di scongiurare una nuova perdita di sovranità per il nostro Paese è stato centrato”. Così l’europarlamentare Susanna Ceccardi (Lega).

Tirrenica, Ceccardi (Lega): “Potenziamento voluto da Salvini ottima notizia per cittadini e imprese. Lega mantiene impegni e si conferma partito del fare”

Tirrenica, Ceccardi (Lega): “Potenziamento voluto da Salvini ottima notizia per cittadini e imprese. Lega mantiene impegni e si conferma partito del fare” 1200 1500 redazione web


Tirrenica, Ceccardi (Lega): “Potenziamento voluto da Salvini ottima notizia per cittadini e imprese. Lega mantiene impegni e si conferma partito del fare”

Grazie all’impegno del ministro delle infrastrutture e dei trasporti Matteo Salvini, oggi abbiamo la certezza che i lavori per il potenziamento della Tirrenica potranno presto sbloccarsi. Un’ottima notizia per i cittadini e anche per le imprese, dato che lo sviluppo infrastrutturale del territorio porta con sé anche sviluppo economico. Finalmente, dopo tanti anni, abbiamo un programma e un cronoprogramma per un’opera fondamentale tanto per la Toscana quanto per il Lazio. E la Lega si conferma ancora una volta il partito del fare, del sì, il partito che mantiene gli impegni e che vuole modernizzare l’Italia, per portarla ai livelli dei Paesi europei più avanzati

Ue, Ceccardi (Lega): “Europa sarà forte se nazioni saranno forti. Socialisti hanno fallito”

Ue, Ceccardi (Lega): “Europa sarà forte se nazioni saranno forti. Socialisti hanno fallito” 568 512 redazione web


Ue, Ceccardi (Lega): “Europa sarà forte se nazioni saranno forti. Socialisti hanno fallito” 

Il 2024 sarà un anno cruciale per la democrazia nel mondo: ci saranno le elezioni europee, le elezioni a Taiwan, le elezioni presidenziali americane. Qui ci concentriamo tanto sulla legge elettorale ma il fallimento della politica dell’Unione Europea a guida socialista sta tutto in un dato: fino al 2008 l’economia europea era più grande di quella americana, dal 2008 in poi si è avuto il sorpasso e oggi l’economia americana è più grande del 50% rispetto a quella europea.

Ecco il fallimento dei socialisti in questi anni. Hanno voluto imporre agli Stati membri le politiche migratorie, le leggi sulla concorrenza, come fare impresa e l’Unione Europea è arretrata. Oggi il nostro Vecchio Continente è sempre più stanco e affaticato. Bisogna capire che per avere un’Unione Europea forte, abbiamo bisogno di nazioni forti. La Lega, due settimane fa, ha riunito a Firenze gli alleati di Identità e Democrazia perché serve un nuovo Rinascimento europeo

UE, CECCARDI (LEGA): PIETRASANTA PUNTO DI RIFERIMENTO PER L’ARTE IN TUTTA EUROPA, AL VIA MOSTRA AL PARLAMENTO EUROPEO

UE, CECCARDI (LEGA): PIETRASANTA PUNTO DI RIFERIMENTO PER L’ARTE IN TUTTA EUROPA, AL VIA MOSTRA AL PARLAMENTO EUROPEO 1676 1257 redazione web

UE, CECCARDI (LEGA): PIETRASANTA PUNTO DI RIFERIMENTO PER L’ARTE IN TUTTA EUROPA, AL VIA MOSTRA AL PARLAMENTO EUROPEO

“È una grande soddisfazione per me vedere che nelle sale del Parlamento Europeo c’è un pezzo importante della cultura e della storia di Pietrasanta e dell’intera Toscana. Nelle sedi delle istituzioni d’Europa c’è chi fa blasfemia. Io preferisco l’arte, quella vera, per la quale noi italiani siamo conosciuti in tutto il mondo. La Versilia, e Pietrasanta in particolar modo, è zona rinomata per l’arte, zona di ispirazione per molti artisti da tutto il mondo.

Questo evento vuole sottolineare la straordinaria importanza degli artigiani del marmo e del bronzo negli scambi culturali europei.

E’ grazie alla capacità di attirare artisti da ogni angolo dell’Europa che le botteghe degli artigiani di Pietrasanta sono diventate un punto di riferimento delle arti visive, soprattutto della scultura.

Non è un caso, del resto, che la Toscana e l’arte viaggino sempre a braccetto. Un binomio che nei secoli ha fatto conoscere nel mondo artisti sensazionali che hanno prodotto capolavori inimmaginabili”.

Così Susanna Ceccardi, europarlamentare della Lega, a margine dell’inaugurazione dell’esposizione artistica dedicata alla produzione di scultura nell’area apuo-versiliese e avvenuta a Bruxelles al Parlamento Europeo alla presenza del governo italiano, rappresentato dal Sottosegretario alla Cultura Lucia Borgonzoni e dell’Ambasciatrice italiana a Bruxelles, Federica Favi, del Sindaco di Pietrasanta Alberto Stefano Giovannetti e della figlia della scultrice belga Hanneke Beaumont, autrice di una delle 12 prestigiose opere esposte.

UE, CECCARDI (LEGA): VITTORIA LEGA, CONSIGLIO UE CONVOCATO IN COMMISSIONE AFFARI ESTERI PER CHIARIRE SU NOMINA DI MAIO

UE, CECCARDI (LEGA): VITTORIA LEGA, CONSIGLIO UE CONVOCATO IN COMMISSIONE AFFARI ESTERI PER CHIARIRE SU NOMINA DI MAIO 150 150 redazione web

UE, CECCARDI (LEGA): VITTORIA LEGA, CONSIGLIO UE CONVOCATO IN COMMISSIONE AFFARI ESTERI PER CHIARIRE SU NOMINA DI MAIO

“La riunione dei coordinatori della Commissione Affari Esteri del Parlamento Europeo ha stabilito che il Presidente della Commissione invierà una lettera alla Presidente del Parlamento, Roberta Metsola, per chiedere al Consiglio Ue di venire in Commissione e chiarire sulla nomina di Luigi di Maio a rappresentante per il Golfo Persico. Un risultato importante ottenuto dalla Lega, votato con favore da tutti i gruppi politici, per fare trasparenza e per correttezza delle procedure istituzionali. L’articolo 116 del Regolamento del Parlamento Europeo, infatti, stabilisce chiaramente come qualora il Consiglio intenda nominare un rappresentante speciale, il Presidente, su richiesta della commissione competente, invita il Consiglio a rispondere a domande in merito al mandato, agli obiettivi e agli altri aspetti pertinenti relativi ai compiti e al ruolo. Un ruolo per il quale Borrell ha già indicato Di Maio: incarico non banale, visto che parliamo di una delle aree più critiche del pianeta, dove ci sono interessi importantissimi nel campo energetico per esempio. È nostro dovere assicurarci che chi rappresenterà le istituzioni europee, quindi, abbia tutti i gradi per poter svolgere al meglio un ruolo così importante. Per questo ho chiesto e ottenuto a nome della delegazione Lega, in seno alla riunione dei coordinatori di Commissione, l’applicazione di questa disposizione.

Una richiesta accolta all’unanimità. Ora il Consiglio dovrà fornire specifiche su questa indicazione dell’Alto Rappresentante Borrell. I rappresentanti speciali non sono eletti dal popolo, ma i cittadini europei, gli stessi che con le loro tasse pagano lo stipendio di questo inviato speciale, hanno il sacrosanto diritto di conoscere chi li rappresenta nel mondo”.

ATTENTATO GERUSALEMME, CECCARDI (LEGA), VICINI A POPOLO ISRAELIANO, VIOLENZA INACCETTABILE

ATTENTATO GERUSALEMME, CECCARDI (LEGA), VICINI A POPOLO ISRAELIANO, VIOLENZA INACCETTABILE 150 150 redazione web

ATTENTATO GERUSALEMME, CECCARDI (LEGA), VICINI A POPOLO ISRAELIANO, VIOLENZA INACCETTABILE

Bruxelles, 24 apr – “Ancora una volta, la sicurezza di Israele messa in pericolo da un terrorista solitario che ha travolto dei passanti nelle vicinanze del mercato ortofrutticolo Mahane Yehuda a Gerusalemme. I cittadini di Israele sono sempre più ostaggio del terrore e dell’odio: una situazione insostenibile per loro, costretti a vivere sotto scacco, e per tutti noi, che con il Popolo di Israele abbiamo un forte legame e rapporti costanti. Ci stringiamo al fianco del popolo israeliano. Noi europei abbiamo vissuto, anni fa, una fase storica nella quale siamo stati bersaglio di questo clima, con attentati da parte di fondamentalisti islamici che hanno squartato le nostre città e le nostre certezze. In Israele, però, tutto questo è ormai all’ordine del giorno. E noi non possiamo accettarlo”.

CECCARDI (LEGA): SINISTRA EUROPEA METTE SULLO STESSO PIANO L’ITALIA ALL’UGANDA, PROVOCAZIONE INDECENTE DI FANATICI IDEOLOGICI

CECCARDI (LEGA): SINISTRA EUROPEA METTE SULLO STESSO PIANO L’ITALIA ALL’UGANDA, PROVOCAZIONE INDECENTE DI FANATICI IDEOLOGICI 150 150 redazione web

CECCARDI (LEGA): SINISTRA EUROPEA METTE SULLO STESSO PIANO L’ITALIA ALL’UGANDA, PROVOCAZIONE INDECENTE DI FANATICI IDEOLOGICI

L’Italia è un Paese civile dove i diritti degli omosessuali sono riconosciuti e tutelati.

È indegno ed indecente che ci siano forze politiche, come la sinistra europea, che mettano sullo stesso piano la nostra democrazia a sistemi autoritari e repressivi come l’Uganda.

Il PD pur di fare campagna elettorale scredita, con menzogne e falsità, la reputazione del nostro Paese.

Tutta questa ideologia non aiuta poi le cause, giuste, di chi si oppone ai regimi come i tanti che purtroppo ci sono in Africa.

Noi non prendiamo lezioni da chi in aula approva questi emendamenti bandiera per poi, usciti di qui, andare a braccetto con gli amici del Qatar”

MIGRANTI, CECCARDI (LEGA), EUROPA AIUTI ITALIA A DIFENDERE CONFINI

MIGRANTI, CECCARDI (LEGA), EUROPA AIUTI ITALIA A DIFENDERE CONFINI 150 150 redazione web

MIGRANTI, CECCARDI (LEGA), EUROPA AIUTI ITALIA A DIFENDERE CONFINI

“Il dibattito sull’immigrazione è sempre un campo di battaglia ideologico. Nemmeno sul titolo del dibattito la maggioranza del Parlamento Europeo si è trovata d’accordo e la sinistra lo ha voluto cambiare perché non voleva nel titolo la parola emergenza. Per la sinistra, quello che sta affrontando l’Italia è una cosa normale.

E in Italia si discute perché la sinistra non vuole i centri per il rimpatrio. Un assessore regionale della Toscana ieri, seguito poi dal Presidente Giani, ha detto che sono come i lager per gli ebrei, offendendo così la memoria della Shoah e il popolo di Israele. I paragoni impropri, la strumentalizzazione, l’ideologia creano solo problemi e non ci fanno trovare soluzioni. Invece la via da percorrere è sempre la stessa: ripartire dalla legalità. È l’immigrazione irregolare che produce le morti in mare. Non ho mai sentito di un immigrato con regolare visto che viene in aereo e trova la morte. È per questo che bisogna trovare soluzioni congiunte, anche operazioni militari a difesa della legalità. Ne va della credibilità europea. L’Europa ci aiuti a bloccare gli scafisti, a non far partire i migranti, a favorire un’immigrazione ordinata e ci aiuterà a salvare vite nel Mediterraneo. C’è bisogno in Europa di riaffermare saldamente il diritto dei Paesi membri a decidere chi può entrare in casa nostra. Dobbiamo poter accogliere chi ha voglia di lavorare e di integrarsi, per gli altri non c’è posto. Si tratta di una battaglia culturale, economica, sociale. L’Europa deve tornare a difendere le proprie radici, i propri valori, i propri confini. E lo può fare proprio aiutando l’Italia, là dove la cultura europea ha le sue antiche radici”.